I cipressi dannunziani: Il Vittoriale condivide con gli estimatori del Vate un pezzo di storia e poesia - Scrigno Magazine


Pubblicato: lun, 2 Feb , 2015

I cipressi dannunziani: Il Vittoriale condivide con gli estimatori del Vate un pezzo di storia e poesia

Torniamo a scrivervi di Vittoriale dopo l’articolo di qualche giorno fa LINK. Questa volta per presentarvi e recensirvi una iniziativa che per gli estimatori del vate sarà di sicuro interesse.

20150202_105442

Particolare dell’incisione a fuoco

 

La Fondazione de Il Vittoriale degli Italiani ha infatti deciso di condividere un pezzo della sua storia. Ma andiamo per gradi, il tutto ha origine da un evento infausto verificatosi il 19 Settembre 2015 quando una tempesta abbattutasi  su Gardone Riviera tra i tanti danni provocati nella zona ha anche abbattuto 10 cipressi siti nella cittadella dannunziana a cui il poeta è sempre stato molto legato, tanto da dedicargli fior di versi. Basti pensare al Poema paradisiaco, 1893, nel quale un Gabriele d’Annunzio trentenne non è ancora Vate né Comandante fiumano, ma già incanta l’Italia umbertina. E scrive: “Sui culmini dei rigidi cipressi, a cui le rose cingono ghirlande, si inargenta il cielo vespertino”. E’ solo uno dei mille versi e mille gesti che testimoniano l’attrazione speciale del poeta per i cipressi, che egli stesso piantò e coltivò con venerazione anche nella sua dimora monumentale sul lago, Il Vittoriale degli Italiani.

Da quesi 10 cipressi abbattuti sono state ricavate mille sezioni numerate, uniche, delle “fette” d’albero con firma autografa del presidente Giordano Bruno Guerri e con impresso a fuoco il logo del Vittoriale e la frase commemorativa “Cipresso Dannunziano caduto della tempesta del 19 settembre 2014 e vivo nel ricordo degli amici del Vittoriale”.

20150129_114342

Numero esemplare con firma del presidente de Il Vittoriale

 

L’ idea è quella di condividere un pezzo importante del Vittoriale con estimatori e collezionisti pertanto le preziose sezioni di cipresso sono messe in vendita dalla Fondazione del Vittoriale degli Italiani: le più grandi sono disponibili al prezzo di 49 euro, quelle di misura più piccola a 25. Sono acquistabili online sul sito ufficiale www.vittoriale.it  e presso il bookshop del Vittoriale. I proventi saranno destinati al compimento di opere manutentorie e di restauro. Sono pezzi di storia e  poesia, frammenti di un’Italia perduta, di un paesaggio da cartolina che trova eternità nei versi del Poeta: “ove i campi il cipresso han per confine”.

La Fondazione ne ha donato uno alla nostra Associazione (le foto come sempre sono realizzate nella nostra redazione). Come sempre ci piace raccontarvi la nostra esperienza.

Il pacco è consegnato dalle poste in circa 3 – 5 giorni, il tutto dipende dalla celerità del’ufficio di zona, imballo curato nei minimi particolari.

20150202_103735

Pacco di consegna con rondella avvolta in carta gommata anti-urto

Una volta aperta il pacco si viene inebriati da un profumo “vivo” di una natura che rimembra le sensazioni della “Pioggia nel pineto”, un odore forte ed algido.

20150129_113820

Particolare

Un acquisto consigliato, 1000 pezzi sono pochi vi consigliamo di fare alla svelta tenendo conto del prezzo irrisorio. Il ricavato è destinato ad un fine nobile, ossia quello di sostenere una fondazione che cura il museo più grande d’Italia senza alcun finanziamento pubblico.





Informazioni sull'autore

- Raffaele Cecoro ([email protected]) Casertano, studente di giurisprudenza con una forte passione per la scrittura e per la letteratura. Da qualche mese ha cominciato la stesura del suo primo romanzo e nel tempo libero redige un blog letterario multitematico, il suo stile è un ibrido di humor e serietà.