Italia battuta dalla Celeste - Scrigno Magazine


Pubblicato: Mar, 15 Nov , 2011

Italia battuta dalla Celeste

Il test che Cesare Prandelli alla vigilia aveva definito di lusso, ha tradito le più rosee aspettative del tecnico e dei tifosi accorsi in numerosi allo stadio Olimpico di Roma. Gli azzurri partono subito col piede sull’acceleratore divorando un’occasione ghiottissima capitata sui piedi di Mario Balotelli. Pochi secondi dopo, precisamente al terzo minuto, arriva la risposta uruguagia con Carceres, vera spina nel fianco questa sera, il difensore dalla sinistra mette un deliziosissimo pallone in mezzo per Fernandez che con una rasoiata a fil di palo insacca. Gli azzurri dapprima sembrano aver accusato il colpo, poi cominciano a reagire a sprazzi, in varie occasioni sfiorano il pareggio con Osvaldo, apparso si in forma ma troppo sciupone. La prima frazione nonostante il punteggio si chiude in modo assai entusiasmante con belle folate offensive da parte dei ragazzi di Prandelli. Nel secondo tempo l’Italia domina i primi minuti grazie all’ingresso di un istrionico Simone Pepe che riscalda l’Olimpico con ottime giocate il portiere Muslera ex Lazio risponde bene ai colpi, l’effetto Pepe dura poco il match si fa duro, molti i contrasti al limite del regolamento e fioccano anche cartellini, all’ottantunesimo addirittura arriva anche il rosso per somma di ammonizioni a farne le spese é Pereira che si busca il secondo giallo per un dubbio fallo di mano. Le valutazioni finali sono piuttosto scontate: scarsa la prova dell’Italia orfana del miglior Balotelli e soprattutto delle geometrie di un opaco Pirlo, sta di fatto che la nazionale di Tabarez é una squadra di tutto rispetto, forte in tutti i reparti, micidiale nelle ripartenze, con un Cavani volto al sacrificicio ed un campionissimo come Suarez in panchina per affaticamento muscolare, la celeste si é dimostrata furba ed ordinata, ed ha saputo tener botta anche con un uomo in meno. Si ferma la striscia positiva azzurra ma di sicuro é una partita che dará tanti spunti a Prandelli per quella che sarà l’Italia del futuro.

Raffaele Cecoro





Informazioni sull'autore

- Raffaele Cecoro ([email protected]) Casertano, laureato in giurisprudenza con una forte passione per la scrittura e per la letteratura. Da qualche mese ha cominciato la stesura del suo primo romanzo e nel tempo libero redige un blog letterario multitematico, il suo stile è un ibrido di humor e serietà.