Le novità di Fazi Editore in libreria da Aprile 2015 - Scrigno Magazine


Pubblicato: Gio, 19 Mar , 2015

Le novità di Fazi Editore in libreria da Aprile 2015

In anteprima le pubblicazioni che l’editore romano di Via Isonzo ha in programma per il prossimo mese. Saggi, polizieschi e filosofia, tra classico e moderno.

fazi novità aprile 2015

Come vi abbiamo annunciato qualche giorno fa tramite la nostra pagina Facebook abbiamo intrapreso una collaborazione con Fazi Editore che ci porterà nel corso delle prossime settimane a recensire due loro pubblicazioni: “La lottatrice di sumo” di Giorgio Nisini e  “Malefica luna d’Agosto” di Cristina Guarducci. Nell’ambito di questa partnership, che proseguirà anche nel corso dei mesi che seguiranno vi terremo informati in anteprima sulle novità in uscita di questo editore.

unnamed

Dopo questa parentesi partiamo subito con le novità del prossimo mese, cominciando dalla saggistica, a metà Aprile arriva in libreria Politics, una raccolta di testi scelti dall’opera più importante del celebre filosofo politico ed economista, Roberto Mangabeira Unger. Personaggio di primissimo piano a livello internazionale, Mangabeira Unger è stato, tra le altre cose, il principale artefice del boom economico del Brasile, insegna da molti anni a Harvard (Obama è stato suo allievo), e da poco il presidente Dilma Rousseff l’ha voluto nuovamente come ministro degli affari strategici.

unnamed

La collana Campo dei Fiori ospita l’ultimo saggio di Wilhelm Schmid, il filosofo più letto e amato in Germania. Serenità: l’arte di saper invecchiare, in libreria a fine aprile, è stato in cima alle classifiche tedesche per tutto il 2014. Come un moderno Montaigne, con la leggerezza dei grandi pensatori, l’autore ragiona sul concetto principe della filosofia occidentale: la serenità. Accettare con serenità il tempo che passa è una delle conquiste più importanti del nostro tempo. In questo agile e illuminante volume, il filosofo tedesco ci illustra come la vecchiaia sia una forma potenziata dell’età adulta.

unnamed (1)

Infine, tra le novità di narrativa, vi segnaliamo due fondamentali e preziosi recuperi: La donna in bianco di Wilkie Collins e Indignazione di Henry James.

Definito da T. S. Eliot come “il più bello dei romanzi polizieschi moderni”, La donna in bianco è uscito per la prima volta nel 1859 sulla rivista All the Year Round, diretta da Charles Dickens, diventato poi suo grande amico e collaboratore. Da allora, ha appassionato milioni di lettori in tutto il mondo e ancora oggi continua ad essere amato per la sua eccezionale modernità e capacità di stupire.

unnamed (2)

Originariamente scritta per il teatro, Indignazione è l’ultima opera di James ed è un’effervescente commedia sul mondo dell’arte e sui retroscena che si celano dietro le compravendite e le misteriose cessioni di opere artistiche, ma anche un incontro-scontro tra due mondi allora distanti tra loro, l’America e l’Europa.





Informazioni sull'autore

- Raffaele Cecoro ([email protected]) Casertano, laureato in giurisprudenza con una forte passione per la scrittura e per la letteratura. Da qualche mese ha cominciato la stesura del suo primo romanzo e nel tempo libero redige un blog letterario multitematico, il suo stile è un ibrido di humor e serietà.