RADIOHEAD SINDROME:4 DATE LUNGO LO STIVALE - Scrigno Magazine


Pubblicato: Gio, 29 Dic , 2011

RADIOHEAD SINDROME:4 DATE LUNGO LO STIVALE

Una domanda sorge spontanea:”Perche’ i Radiohead raggiungono sold out nel giro di una mattinata?”.La risposta e’ semplice:quei ragazzotti di Oxfordshire oggi rappresentano l’anello di congiunzione tra la musica post-Woodstockiana e le attuali tendenze moderne;un gruppetto che ha contribuito a stravolgere le canonizzazioni musicali,a rompere le barriere….a dare un input quasi come se volessero dire:”Ma c’e’ ancora qualcosa di nuovo da creare?Suoniamo per questo!”.Sì, non sto esagerando…..Thom Yorke e co.inconsciamente stupiscono di album in album……cambiano,evolvono…riinterpretano generi per poterne estrapolare novita’.Tuttora credo che sia indefinibile il loro genere musicale….non e’ possibile etichettarlo.Lo si puo’ comunemente chiamare rock…ma non e’ cosi’:in alcuni album sembrano suonare alternative o grunge,in altri musicalita’ minimalistiche e ambient,in altri ancora dub,elettronica il tutto mescolato ad un cantautorato (avvolte malinconico) abbellito dalle avvolgenti sonorita’ vocali del frontman.Gli Italiani hanno carpito la complessita’ dei Radiohead……50 euro e passa per un loro biglietto e’ un prezzo esiguo in confronto al valore che assume questa band nella musica moderna.D’altronde il rispetto e’ reciproco…i Britannici hanno capito che l’Italia non “sente”..ma “ascolta”,per questo regalano per il 2012 ben 4 date al Bel Paese:30/06/2012(Ippodromo delle Capannelle di Roma);01/07/2012(Parco delle Cascine di Firenze);03/07/2012(Piazza Maggiore di Bologna);04/07/2012(Villa Manin di Codroipo-Udine)…..come c’era da aspettarsi,il sold out e’ stato raggiunto nel giro di pochi giorni.

Danilo Ranieri





Informazioni sull'autore

- Raffaele Cecoro ([email protected]) Casertano, laureato in giurisprudenza con una forte passione per la scrittura e per la letteratura. Da qualche mese ha cominciato la stesura del suo primo romanzo e nel tempo libero redige un blog letterario multitematico, il suo stile è un ibrido di humor e serietà.