SPECIALE| Tutto Giffoni 2015 - Scrigno Magazine


Pubblicato: Mer, 15 Lug , 2015

SPECIALE| Tutto Giffoni 2015

Un articolo ricco di informazioni sull’edizione 2015 del Giffoni Film Festival.

logo-giffoni-1

LA SELEZIONE 

156 OPERE IN PROGRAMMA, DI CUI 98 IN CONCORSO, SU 4200 FILM IN PRESELEZIONE

LA GIURIA

3600 GIOVANI, DAI 3 AI 18 ANNI IN SU, PROVENIENTI DA CIRCA 50 NAZIONI

E 160 CITTÀ ITALIANE

 

I TALENTI

ORLANDO BLOOM, DARREN CRISS, TOM FELTON, MARTIN FREEMAN, LAUREN KATE, MARK RUFFALO, ASIA ARGENTO, ALEX&CO (IL CAST), ELEONORA ANDREATTA, PAOLO APOLITO, ALESSANDRO BARICCO, GARY BASEMAN, VALERIO BERGESIO, BRACCIALETTI ROSSI (IL CAST), MATTEO BRANCIAMORE, MASSIMILIANO BRUNO, LUCA CAPUANO, FORTUNATO CERLINO, FRANCESCA CHILLEMI, FEDERICO CLAPIS, LODOVICA COMELLO, VALENTINA CORTI, IVAN COTRONEO, LEONARDO DECARLI, LUCA DE FILIPPO, FABIO DE LUIGI, CLAUDIO DI BIAGIO, ANGELO DURO, TEA FALCO, FAVIJ, ANNA FOGLIETTA, DUCCIO FORZANO, STEFANO FRESI, LILLO&GREG,EDOARDO LEO, SELVAGGIA LUCARELLI, TESS MASAZZA, ROCIO MUNOZ MORALES, DANIELE ORAZI, ROBERTO PEDICINI, THE PILLS, MASSIMO POGGIO, ALESSANDRO RAK, PRIMO REGGIANI, RICCARDO ROSSI, SERENA ROSSI, FEDERICO TADDIA, FABIO TROIANO, NICOLAS VAPORIDIS, WALTER VELTRONI, ZODA

 

ANTEPRIME

ANT-MAN, CITTÀ DI CARTA (PAPER TOWNS), THE DUFF (L’A.S.S.O. NELLA MANICA), PIXELS, EDUARDO E I BURATTINI, NÉ GIULIETTA NÉ ROMEO, QUANDO C’ERA MARNIE

EVENTI SPECIALI CINEMA E TEASER PREVIEW

ALEX & CO, BABBO NATALE NON VIENE DA NORD, UN BACIO, I BAMBINI SANNO, BIAGIO, BREAKING DANCE,GAME THERAPY, HEY YOU, HOTEL TRANSYLVANIA, HOTEL TRANSYLVANIA 2, INSIDE OUT, MILES DAL FUTURO, MINIONS, IL PICCOLO PRINCIPE, STAR WARS REBELS 2, SVANIRE

TRIO MEDUSA LATE SHOW @ GIFFONI

MALIKA AYANE, LORENZO FRAGOLA, THE KOLORS, GUÈ PEQUENO, MAX PEZZALI, RAIGE, ZERO ASSOLUTO, NINA ZILLI

GIFFONI MUSIC CONCEPT

BLINDUR, THE CITIZEN, LEF, NIBIRU PRJ22, PSYCHOPATIC ROMANTICS, SHA’ DONG, THE SMASH, RESURREXION

GIFFONI STREET FESTIVAL: ARTE, TEATRO, ANIMAZIONI. 200 SPETTACOLI  PER IL PAESE

200SPETTACOLI E APPUNTAMENTI TRA ARTISTI DI STRADA, TEATRO, BURATTINI, DANZA, GIOCHI E ANIMAZIONI DIFFUSI PER IL PAESE

 

Casal di Principe, 9 Luglio 2015 – 3.600giurati provenienti da circa 50 Paesi: saranno loro il cuore e l’anima della 45ᵃ edizione del Giffoni Experience, in programma dal 17 al 26 luglio 2015.

Attualissimo il tema scelto per l’occasione “Carpe Diem”: “Un monito a cogliere il momento giusto per agire – spiega il direttore Claudio Gubitosi – ad essere pronti ad accogliere il cambiamento e rendere straordinaria la propria vita, senza aspettare”.

Anche questa volta, Giffoni saprà stupire con il suo programma: 156 film di cui 98 in concorso,7anteprimee 7 teaser delle più importanti major,3 eventi speciali in anteprima mondiale, una maratona “Omaggio a Robin Williams”, 10 eventi musicali. Oltre 70 talent italiani ed internazionali, artisti e maestri per la speciale sezione Masterclass con 18 incontri,200 spettacoli gratuiti tra laboratori, teatro per bambini, giocolieri, artisti di strada, ballerini, circensi e burattini, 20 incontri dedicati all’innovazione digitale, 4 meet&greet riservati a 4.000 fan non in giuria. Sono solo alcuni dei significativi numeri che compongono questa edizione del Festival.

“Giffoni è magia che cresce e si rinnova anno dopo anno – dichiara il Presidente Pietro Rinaldi– dove il futuro è già presente e si intrecciano le più diverse forme di espressione artistica, culturale e sociale. Abbiamo lavorato tutti insieme affinché il brand, ormai noto e affermato in tutto il mondo, potesse assicurare ai ragazzi che frequenteranno Giffoni tra qualche giorno la più intrigante selezione cinematografica, talenti in grado di offrire segni e valori, attività e animazioni più varie”.

IL TEMA – CARPE DIEM

La scelta del tema dell’edizione batte la strada della condivisione con la propria fanbase e della creatività 2.0.Èil frutto di una volontà popolare, di quei ragazzi che con Giffoni hanno l’opportunità di far sentire la propria voce. È un invito, è un monito, è un concetto.È l’invito a rendere straordinaria la propria vita. A non accontentarsi, senza rimandare “a poi” quello che si può fare subito, con coraggio e con passione.È un monito, come quello che sussurra il professor Keating (il compianto immenso Robin Williams) alle orecchie dei suoi allievi ne “L’Attimo Fuggente”: la vita scorre veloce e l’età acerba della giovinezza non ritornerà, per questo va fatta fruttare appieno per goderne l’irripetibile unicità. È un concetto antichissimo e sempre attuale. Carpe Diem è la bellissima locuzione che Orazio coniò per esprimere l’idea che “vivere il presente” è la strada maestra per affermare la propria libertà individuale nel gestire la propria esistenza.Carpe Diem per noi non ha lo stesso valore “distorto” che ebbe nel Rinascimento (invito al godimento effimero finché dura la giovinezza), ma quello più filosofico legato alla consapevolezza che all’Uomo il futuro è precluso, come conoscenza. Però in qualche modo è possibile determinarlo con le scelte “presenti”, con le azioni che adesso (nel qui e ora) metteremo in campo.Noi esortiamo, attraverso questa linea tematica del 2015,a cogliere le occasioni, le opportunità, le gioie che si presentano oggi, senza alcun condizionamento derivante da ipotetiche speranze o ansiosi timori per il futuro!

LE GIURIE

Oltre 3.600 giurati provenienti da circa 50 Paesi (tra cui Australia, Corea del Sud, Francia, Giordania, India, Iraq, Libano, Palestina, Qatar, USA). Migliaia di ragazzi – dai 3 ai 18 anni in su – scelgono di dedicare dieci giorni della loro estate ad un sogno: un’idea “contagiosa” chiamata Giffoni.Ben 330 i giovani che saranno ospitati presso le famiglie di Giffoni e dei centri limitrofi. Arriveranno per la prima volta in Cittadella delegazioni dall’Iraq, dal Marocco, dal Pakistan e dal Tajikistan mentre ritornano, dopo qualche anno di assenza, giurati provenienti da Albania, Bosnia Erzegovina e Brasile.

SEZIONI E FILM

Il programma cinematografico prevede 156 film tra lungometraggi e cortometraggi, in concorso e fuori concorso, selezionati su oltre 4.200 produzioniin preselezione. Le sezioni competitive sono: Elements+3 (3-5 anni);Elements+6 (6-9 anni);Elements+10(10-12 anni);Generator+13(13-15 anni);Generator+16(16-17 anni);Generator+18 (dai 18 anni in su) e GexDOC. E, ancora, Cinema al Parco, con alcuni tra i migliori film già distribuiti in Italia certificati “Giffoni” e quattroFocus on dedicati al Qatar, alla Macedonia, alla Georgia e all’Albania.

ELEMENTS +3

Saranno 24 i cortometraggi sottoposti allo sguardo critico e curioso degli Elements +3, tra cui l’italiano The Mods, firmato da Alessandro Portincasa e Antonio Padovan, e diverse produzioni animate russe e americane. Due invece i lungometraggi fuori concorso, entrambi europei: Raven The Little Rascal – The Big Race di Ute von Münchow-Phol (Germania, 2015) e Minnie and the Mozzies di Jannik Hastrup e Flemming Quist Møller (Danimarca, 2014) in cui i due registi affrontano, con i toni a tratti magici adatti ai più piccoli, una questione delicata quale il bullismo.

ELEMENTS +6

Con la sezione ELEMENTS +6 i protagonisti sono tre: l’amicizia, il coraggio e la determinazione. Si parte con How to Steal a Dog, la toccante avventura di due bambine che devono aiutare la mamma di una delle due a trovare il denaro per pagare l’affitto di casa. MentreAmazing Wiplala, racconta l’incontro fantastico tra una famiglia e un minuscolo mago che porterà scompiglio nelle vite dei protagonisti. Dall’India arriva Rainbow,viaggio alla ricerca della felicità di due bambini, attraverso un paese che sa essere generoso, magico e crudele allo stesso tempo. In GhosthuntersOn Icy Trails, invece, si racconta la storia dell’undicenne Tom e di Hugo, un innocuofantasma bisognoso d’aiuto. È, invece, ambientato nel 1900, in un crudele orfanotrofio Monkey Business from A to Z. Mentre sono due i titoli italiani: Grotto di Micol Pallucca e The Games Maker, diretto da Juan Pablo Buscarini. Sei i corti in gara: Me Buddy, Muhammad di Eleanor Walsh (Irlanda, 2014), Zero di Tony T. Datis (Francia, 2014), The Fly (La Mosca) di Marco Di Gerlando (Italia, 2015), The Present di Jacob Frey(Germania, 2014), Vitello Digs a Holedi Dorte Bengtson (Danimarca 2015), The Wish Fish di Karel Janák (Repubblica Ceca, 2015).

 

ELEMENTS +10

Si resta sospesi tra fantasia e realtà nella sezione ELEMENTS +10. Con Paper Planes (Australia, 2014), diretto da Robert Connolly, scopriamo la passione di un ragazzo per il volo ed il suo viaggio per competere nei campionati mondiali di aerei di carta in Giappone. Tra i protagonisti del film c’è anche Sam Worthington, il Jake Sully di AVATAR, ospite del Giffoni Experience 2010. Nel Labyrinthus (Belgio, 2014), di Douglas Boswell, realtà e mondo virtuale si incontrano e si scontrano: un ragazzo scopre che una coetanea è imprigionata in un videogioco, spetterà a lui salvarla. Birds of Passage (Francia/Belgio, 2015), diretto da Olivier Ringer, tratta invece la storia struggente dell’amicizia tra Cathy e la sua amica Margaux, costretta su una sedia a rotelle. Insieme le bambine affronteranno una rischiosa avventura per salvare la vita di una piccola anatra. The Shamer’s Daughter di Kenneth Kainz (Danimarca, 2015) è la storia di Dina, la figlia di una sciamana: la ragazza che, suo malgrado, ha ereditato il potere soprannaturale della madre, quello di guardare dentro l’anima delle persone. In Adama di Simon Rouby (Francia, 2015), un coraggioso dodicenne attraversa l’Europa, stretta nella morsa della Prima Guerra Mondiale, sostenuto dalla forza della disperazione e dalla poesia dell’infanzia, per portare a compimento il proprio viaggio iniziatico. Un altro bimbo ricco di coraggio è il protagonista di My Mother’s Blue Sky di Ali Ghavitan (Iran, 2015): il piccolo Amir ha perso il padre e vive con la madre con la quale lavora in una piccola miniera di carbone. Chiude la selezione Mara and the Firebringer di Tommy Krappwies (Germania, 2015) un film di avventura e magia nel quale la giovane Mara deve comprendere il senso delle sue inquietanti visioni.

GENERATOR +13

Un filo conduttore tra musica, sogni adolescenziali, sentimenti e temi molto più delicati come l’elaborazione del lutto segnano la sezione GENERATOR +13. In Beatles (Norvegia, 2014) – diretto da Peter Flinth, per la seconda volta a Giffoni – incontriamo quattro ragazzi che, nella Oslo degli anni ’60, sognano di diventare i Beatles. InThe Beat Beneath My Feet (Regno Unito, 2014),di John Williams) spicca Luke Perry, noto per essere stato uno dei protagonisti del telefilm BEVERLY HILLS 90210. Si toccano “corde” delicate con Thread Of Lies (Corea del Sud, 2014), diretto da Lee Han, in cui una giovane madre deve superare il suicidio della figlia. Copione diverso per la regista Lea Pool, vincitrice a Giffoni nel 1999 grazie al suo EMPORT-MOI, che torna quest’anno sullo schermo della Cittadella con The Passion Of Augustine (Canada, 2014). Al centro dell’opera la storia di Madre Agostina, una suora che porta avanti con determinazione e sagacia un collegio nelle zone rurali del Quebec, nel bel mezzo della “Quiet revolution”. È ambientato a cavallo del 19esimo secolo Marie’s Story(Francia, 2014) diretto da Jean-Pierre Améris. Basato su eventi realmente accaduti, il lungometraggiosegue le vicende di un umile artigiano e di sua moglie che, nel tentativo di trovare una forma di contatto con la figlia nata sorda, decidono di affidarla all’Istituto Larnay, dove un ordine di suore cattoliche gestisce una scuola per ragazze non udenti. In Sanctuary di Marc Brummund (Germania, 2015) siamo nel 1968: Rolling Stones, pantaloni a zampa di elefante, minigonne, rivoluzione sessuale mentre Wolfgang, un ragazzo di quattordici anni dallo spirito ribelle e contestatario, viene mandato a Freistatt, una casa-famiglia per giovani problematici. Infine You’re Ugly Too di Mark Noonan (Irlanda, 2014) racconta la storia, di dolore e fiducia, di Will: un uomo con trascorsi criminali che ottiene un rilascio straordinario dal carcere per prendersi cura di sua nipote Stacey.

GENERATOR +16

L’inquietudine di una generazione, che dall’adolescenza passa all’età adulta, è descritta nei film selezionati per GENERATOR +16. In Other Girls (Finlandia, 2015), diretto da Esa Illi, si intrecciano le vite di quattro ragazze. Ad ispirare la storia è una serie di video diari sovversivi, controversi e scandalosi realizzati nel 2011 da quattro giovani di Helsinki. Il rap è descritto come un’occasione di riscatto in Max & Lenny(Francia, 2014), diretto da Frederic Nicolas. Max è una giovane congolese clandestina che si imbattein Lenny, una ragazza taciturna coinvolta nel traffico di droga. Emozioni in contrasto in Nena (Olanda/Germania, 2014), la 16enne protagonista del lavoro diretto da Saskia Diesing. Le sue trepidazioni si dividono tra il tentativo di suicidio di suo padree l’infatuazione per Carlo, lanciatore della squadra di baseball. Si continua con un volto ormai noto al pubblico grazie al ruolo di Arya Stark nella serie HBO Il Trono di Spade: Maisie Williamsè la protagonista di The Falling (Regno Unito, 2014) diretto da Carol Morley. Ci troviamo nell’Inghilterra del 1969, in un mondo sull’orlo di una rivoluzione epocale. InStanding Tall di Emanuelle Bercot (Francia, 2015), Malony, abbandonato dalla madre all’età di sei anni, entra ed esce ininterrottamente dalle aule del tribunale dei minori, ma le cose cambieranno quando incontrerà Tess, una ragazza veramente speciale, dalla quale il giovane vedrà sprigionarsi un nuovo barlume di speranza. Una storia di integrazione è quella che ispira Your Tiger di Cyprien Vial (Francia, 2014), in cui Bébé Tigre è Many, un ragazzo indiano di diciassette annipreso in custodia dallo Stato francese. All The Wilderness di Micheal Johnson (Usa, 2014) è la storia di James, un adolescente inquieto che lotta per far fronte all’assenza del padre e vive in un mondo di sua creazione.

GENERATOR+18

Per la giuria più adulta del Festival, GENERATOR +18, sono state selezionate produzioni che provengono da mezzo mondo (dagli USA alla Nuova Zelanda passando per India, Corea e Europa). Si parte da Gabriel (Usa,2014), un film che narra le vicende di un ragazzo disturbato – un bravissimo Rory Culkin – che crede di ritrovare la serenità ricongiungendosi al suo primo amore. Prende il nome in prestito da un album di Bruce Sprigsteen Darkness On The Edge Of Town (Irlanda, 2014) del regista Patrick Ryan. L’opera racconta la storia di un adolescente che sceglie di vendicare la morte della sorella trovata assassinata in un bagno pubblico. Gli scacchi come riscatto da una vita complicata sono al centro di The Dark Horse (Nuova Zelanda, 2014) diretto da James Napier Robertson e interpretato dalla star maori Cliff. L’attrice indiana Kalki Koechlin interpreta invece una ragazza con paralisi cerebrale in Margarita, With A Straw (India, 2014) in cui la regista Shonali Bose ci presenta la disabilità in modo assolutamente naturale e “normale”. Astragal di Brigitte Sy (Francia, 2014) è un raffinato biopic in bianco e nero della scrittrice e poetessa francese Albertine Sarrazin. Film di genere che trae ispirazione dalla tradizione dei “cappa e spada” coreani èCoin Locker Girl di Jun-Hee Han (Corea, 2015) che racconta di Il-young, bambina abbandonata in una stazione della metropolitana all’interno di una cassetta di sicurezza di Chinatown. Chiude la selezione Fatima di Philippe Faucon (Francia, 2015), storia di una madre sola con due figlie adolescenti, Souad e Nesrine, cui cerca di garantire il miglior futuro possibile.

 

CORTOMETRAGGIGENERATOR+18

L’incrocio di destini tra diverse età e differenti generazioni è il tema ricorrente dei cortometraggi della sezione GENERATOR +18 che propone nove film: Boys (Pojkarna) di Isabella Carbonell (Svezia, 2015), I Do Well To Remember di Cesar Roldan (Spagna, 2015), Lukas & the Aspies di Anders Gustafsson (Danimarca, 2015), Throw Me to the Dogs di Aaron Dunleavy, Joseph Ollman (Regno Unito, 2015), Share di Pippa Bianco (USA, 2014), Pitahaya firmato da Albert Espinosa (Spagna, 2014) e tre corti italiani tra cui Carvina di Luca Marcionelli (Italia, 2014), Point of View (Punto di Vista) di Matteo Petrelli (Italia, 2015), La Malaerba di Mirco Valenza (Italia, 2015). Sono 11, invece, i cortometraggi animati di GENERATOR +18: About a Mother (Про MAMY) di Dina Velikovskaya (Russia, 2015), A single life di Job Roggeveen, Joris Oprins & Marieke Blaauw (Netherlands, 2014), Beach Flags di Sarah Saidan (Francia, 2014), Carface (Autos portraits) di Claude Cloutier, (Canada, 2015), Digital Native (Joojeh Mashini) di Mahboobeh Mohammadzaki (Islamic Republic of Iran, 2015), Disrupteddi Alicja Jasina (USA, 2014), Juan and the cloud (Juan y la nube) di Giovanni Maccelli (Spagna, 2014), Mechanick di Margherita Clemente, Lorenzo Cogno, Maria Garzo, Tudor Moldovan (Italia, 2015), My Grandfather Was a Cherry Treedi Olga Poliektova, Tatiana Poliektova (Russia, 2015), The Wait of May (L’Attesa del Maggio) di Simone Massi (Italia, 2014), Yùl and the Snake (Yùl et le Serpent) di Gabriel Harel (Francia, 2015).

GexDOC

Integrazione, terrorismo e genocidio sono alcuni dei temi al centro delle opere della sezione GEX DOC. Warriors From The North(Danimarca, 2014), di Søren Steen Jespersen e Nasib Farah, punta i riflettori sul gruppo somalo Al-Shabaab che raduna dei giovani musulmani con difficoltà ad integrarsi in Danimarca per farli entrare nelle fila del terrorismo islamico.Reduce dell’olocausto è Greta Klingsberg, membro del cast originale di Brundibar Revisited di Douglas Wolfsperger (Germania/Repubblica Ceca, 2014). Il lungometraggio affronta il genocidio attraverso il riferimento all’opera per bambini BRUNDIBÀR, nota per essere stata rappresentata nel campo di concentramento di Terezin-Theresienstadt, tra il 1943 ed il 1944, in segno di protesta anti-nazista. All The Time in The World di Suzanne Crocker (Canada, 2014), esplora il tema del bisogno di staccarci dalla nostra vita frenetica e sovraccarica di tecnologia, per ricreare il contatto con l’altro. Si parla della difficoltà di combinare lavoro e sentimenti in The Circus Dynasty di Anders Riis-Hansers (Danimarca, 2014) in cui Benny Berdino, proprietario di uno dei più grandi circhi d’Europa, sogna che suo nipote, Patrick Berdino, prolunghi e mantenga viva la sua dinastia attraverso un matrimonio apparentemente già deciso. In Finish Line (Spagna, 2014) di Paola Garcia Costas c’è la storia di un papà e della sua bimba, affetta dalla sindrome di Rett. Chiude la sezione competitiva Protagonisti Per Sempre (Italia, 2014) di Mimmo Verdesca, in cui il regista compie un excursus dal neorealismo ad oggi con gli enfant prodige di altri tempi. Protagonisti sono gli interpreti di film celebri come “Ladri di biciclette”, “La ciociara”, “La vita è bella”, che si raccontano e raccontano della loro esperienza al fianco dei più acclamati registi della storia del nostro cinema.

 

PREMIERE, ANTEPRIME E SPECIAL EVENTS

La magia Disney sarà protagonista al Giffoni Experience. Sarà Ant-Man, il nuovo capitolo dell’universo cinematografico Marvel, ad aprire l’edizione2015, con l’anteprima italiana. Diretto da Peyton Reed e prodotto da Kevin Feige, Ant-Man porta per la prima volta sul grande schermo uno dei personaggi originali più noti dei Marvel Comics apparso fin dalle origini nel gruppo degli Avengers. Il film uscirà nelle sale italiane il 12 agosto. Sabato 18 luglio è la volta della proiezione speciale di Inside Out, la nuova opera d’animazioneDisney•Pixar, nei cinema italiani dal 16 settembre. Diretto dal regista premio Oscar© Pete Docter (MONSTERS & CO., UP) il lungometraggio è un viaggio nella mente umana alla scoperta delle emozioni.Prima della proiezione, sul Blue Carpet saranno presentiLodovica Comello e Tess Masazza, due dei 5 coach del web talent show, il grande concorso ispirato ai divertenti personaggi del film.Lunedì 20 luglio sarà la volta dei canali TV Disney. Alle 16:00 il pubblico sarà travolto dall’allegria e dalla musica della nuova serie TV italiana record di ascolti dell’anno su Disney Channel Alex & Co., con un esclusivo Meet & Greet in compagnia dei protagonisti Leonardo Cecchi (Alex), Federico Russo (Sam) e della simpaticissima Debora Villa (Nina, la custode della scuola). L’evento sarà inoltre trasmesso in diretta streaming sulla community online di Disney Channel. Subito dopo, alle 17:00, tutti pronti per scoprire insieme la seconda stagione di Star Wars Rebels e avere l’opportunità di incontrare e farsi fotografare in compagnia dei figuranti (i mitici stormtroopers) della 501st Italica Garrison, il gruppo italiano di costuming Star Wars autorizzato da Lucasfilm. Per finire alle 19:00 si parte per incredibili avventure galattiche della nuova serie di Disney Junior Miles dal Futuro. Per tutto il pubblico della manifestazione, saranno inoltre proiettati i corti Disney Topolino, cortometraggi d’animazione arricchiti da un nuovo stile grafico accattivante e divertente dedicati a Topolino e al mondo dei Topi e Paperi.

 

Tregli eventi targati Warner Bros: si iniziagiovedì 23 luglio con la presentazione del teaser preview Hotel Transylvania 2, il sequel che vede il ritorno di “Drac”e i suoi mostruosi compagni d’avventura. Il primo capitolo di Hotel Transilvania si potrà rivedere sullo schermo della Sala Truffaut sempre il 23 luglio. Venerdì 24 luglio, invece,sarà presentato in anteprima Pixels, del regista Chris Columbus, nelle sale italiane a partire dal 29 luglio.Il film racconta la storia di una razza aliena che scambia le immagini dei vecchi videogames per una dichiarazione di guerra e attacca la Terra usando i giochi stessi come modelli per i loro assalti.

Tra le altre attese anteprime,sabato 19 luglio è previstala proiezione del film d’animazione Quando c’era Marnie, l’ultimo lungometraggio dello Studio Ghiblie distribuito dalla Lucky Red, che a Giffoni presenterà anche i teaser preview de Il Piccolo Principedi Mark Osborne,Un Bacio di Ivan Cotroneo, Breaking Dance di John Swetnam e Game Therapy di Ryan Travis.

Lunedì 20 luglio, invece, sarà la volta di Eduardo e i Burattini, il docu-film dedicato a Eduardo De Filippo per la regia di Francesco Saponaro. Alla presentazione parteciperàancheLuca De Filippo.

Né Giulietta Né Romeoè l’anteprima prevista nella giornata di martedì 21 luglio. Distribuita dalla Pigra srl, la commediaè diretta einterpretata daVeronica Pivetti. Sempre nella giornata di martedì i giurati potranno assistere al teaser preview di Babbo Natale Non Viene Da Nord, il nuovo film di Maurizio Casagrande che ha avuto come set anche la città di Salerno.

Il 19 agosto arriva nei cinema italiani con la Eagle Pictures la commedia americana The Duff (L’ A.S.S.O. nella manica), visionato in anteprima mercoledì 22 lugliodal pubblico di Giffoni.

Sabato 25 luglio, è la volta di Città di Carta(Paper Towns), l’adattamento cinematografico dell’omonimo romanzo di John Green,film distribuito da 20th Century Fox, atteso nelle sale italiane il 3 Settembre. Il lungometraggio vede protagonisti Cara Delevingne e Nat Wolff – rispettivamente nei panni di Margo e Quentin – alle prese con la loro “notte di vendetta” e con il mistero dell’improvvisa sparizione di lei.

Nella stessa giornata verrà anche proiettato il teaser preview di Minions, film d’animazione di Pierre Coffin e Kyle Balda, distribuito dalla Universal.

Due gli eventi speciali corto: Svanire di Angelo Cretella, ambientato nella Terra dei Fuochi, prodotto da Blow Up Film ed HEY YOU! di Maria Rosaria Omaggio, prodotto da Jacques Lipkau Goyard.

Completano il cartellone degli eventi speciali di cinema, Biagio di Pasquale Scimeca, distribuito dalla Fandango e I Bambini Sanno di Walter Veltroni, distribuito da BIM Italia.

MYGIFFONI: CORTOMETRAGGI REALIZZATI DA STUDENTI, ASSOCIAZIONI E GIOVANI FILMMAKER ITALIANI

È la sezione in concorso dedicata ai cortometraggi realizzati da giovani filmmaker e studenti in collaborazione con gli istituti scolastici o con associazioni culturali. Tre le sezioni, dedicate rispettivamente alle fasce 6-10 anni, 11-13 anni e 14-20 anni.

I TALENT

Sarà TEA FALCO, reduce dal successo della serie tv di Sky 1992 per la regia di Giuseppe Gagliardi, ad inaugurare il Blu Carpet in Cittadellavenerdì 17 luglio. Ad accompagnarla sul “tappeto blu”STEFANO FRESI, noto al grande pubblico grazie al film Smetto Quando Voglio del salernitano Sydney Sibilia. Sabato 18 luglio, si entra nel vivo con l’arrivo del primo ospite internazionale: MARK RUFFALOtornato su grande schermo nelle scorse settimane – dopo il grande successo nei panni di Hulk in Avengers: Age of Ultron – conTeneramente Folle, opera di Maya Forbes, in cui interpreta Cameron Stuart, un padre affettuoso e un marito innamorato, ma anche maniaco depressivo. Sabato debutteranno sul carpet del Festival anche LODOVICA COMELLO e TESS MASAZZA, voci di due dei cinque coach del Web Talent Show, concorso ispirato ai divertenti personaggi del film Inside Out, nuovo film d’animazione Disney•Pixar. Comicità tutta “made in Italy” sempre il 18 luglio, con FABIO DE LUIGI, al debutto dietro la macchina da presa con una nuova commedia dal titoloTiramisù, e la Iena ANGELO DURO, uno degli interpreti del film. I due saranno anche protagonisti del Late Show condotto dal Trio Medusa.Domenica 19 luglio sarà la volta di un altro grande ospite hollywoodiano, MARTIN FREEMAN, il Bilbo Baggins protagonista della trilogia fantasy Lo Hobbit, firmata dal regista Peter Jackson. Il pomeriggio di domenica è tutto per la bella SERENA ROSSI, reduce dalla fortunata prima stagione della fiction Squadra Mobile, che incontrerà i giurati della sezione Elements +10 e il duo comico LILLO&GREG per un rendez-vous che coinvolgerà tutte le giurie delle sezioni Generator. La terza giornata di Festival si concluderà quindi con la partecipazione di NICOLAS VAPORIDIS, MATTEO BRANCIAMORE, PRIMO REGGIANI al Late Show con il Trio Medusa.Lunedì 20 luglio Blu Carpet ”in fiamme”: si parte con il cast di ALEX&CO che incontrerà la giuria Elements +10, si prosegue con NICOLAS VAPORIDIS, MATTEO BRANCIAMORE,PRIMO REGGIANIreduci dal loro primo successo come produttori della fortunata web seriePiove, chiude la giornata ANNA FOGLIETTA, protagonista femminile di Noi e la Giulia, film del 2015 diretto da Edoardo Leo.Protagonista internazionale della giornata dimartedì 21 luglio sarà TOM FELTON, per i giovani di tutto il mondo, il Draco Malfoy della fortunata saga cinematografica di Harry Potter, che saluterà i fans sul Blu Carpet della Cittadella del Cinema. Nella stessa giornata, LUCA CAPUANO, attore teatrale e televisivo, l’affascinante Adriano Riva di CentoVetrine, incontrerà la giuria Elements +10, mentre ASIA ARGENTO, unica ospite femminile della quinta giornata di Festival, incontrerà le giurie delle sezioni Generator.Mercoledì 22 luglio, sul Blu Carpet della Cittadella, sfileranno anche l’attriceVALENTINA CORTI e LAUREN KATE, scrittrice statunitense nota per la serie di romanzi best sellers Fallen.Giovedì 23 luglio, MASSIMO POGGIO incontrerà i ragazzi della giuria Elements +10, mentre le sezioni Generator incontreranno il politico, qui nelle vesti di regista,WALTER VELTRONI, cui seguiràFORTUNATO CERLINO, interprete di uno dei volti più noti di Gomorra – La Serie. Anche quest’anno i Gleeks di tutta Europa possono darsi appuntamento al Giffoni Experience. Ritorna uno degli incontri più attesi del Festival:venerdì 24 luglio saràDARREN CRISS, il talentuoso Blaine Anderson della seguitissima serie tv Glee, a conquistarsi flash e riflettori. Nella stessa giornata, la splendida FRANCESCA CHILLEMIsaluterà la giuria Elements +10, seguita da EDOARDO LEO, attore, sceneggiatore e regista, reduce dal suo ultimo lavoro su grande schermo, Noi e la Giulia, che incontrerà i ragazzi delle sezioni Generator.Sarà una delle star più affascinanti del panorama hollywoodiano a chiudere il ricco elenco di ospiti internazionali del Giffoni Experience: sabato 25 luglioORLANDO BLOOM abbraccerà il suo pubblico. L’attore britannico è conosciuto dal pubblico soprattutto per le interpretazioni di Legolas nelle trilogie de Il Signore degli Anelli e de Lo Hobbit, di Will Turner nella trilogia dei Pirati dei Caraibi e di Paride in Troy, oltre ad essere noto per gli impegni di tipo sociale e per la salvaguardia dei diritti dell’infanzia come ambasciatore UNICEF. Sempre nella giornata disabato, FABIO TROIANO incontrerà le giurie delle sezioni Generator in sala Truffaut. Domenica 26 luglio, per l’ultima giornata di Festival, il cast della fortunata serie tv BRACCIALETTI ROSSI si confronterà con le giurie delle sezioni Generator, mentre il fascino iberico di ROCIO MUNOZ MORALES, modella, attrice e conduttrice – al fianco di Carlo Conti – della 65esima edizione del Festival di Sanremo 2015, presenzierà alla cerimonia di chiusura della 45a edizione del Giffoni Experience.

MASTERCLASS

Dall’ideazione alla regia cinematografica, passando per i fenomeni della rete che, armati solo di una webcam, sono riusciti a portare il proprio nome alla ribalta senza dimenticare attori, commediografi e sceneggiatori. Cambiano volto ma non obiettivo le masterclass firmate Giffoni: scopo fondamentale è avvicinare i giovani agli artisti italiani. Saranno oltre 100 i giurati – selezionati all’interno della categoria +18 – ad incontrare i personaggi in grado di raccontare il panorama artistico di un Paese ricco di bellezza, contenuti, estro ma anche contraddizioni. Tanti i nomi che per questa 45a edizione si alterneranno sul palcoscenico dell’Antica Ramiera. Si parte sabato 18 luglio conIvan Cotroneo, noto per il romanzo La kryptonite nella borsa, poi trasposto cinematograficamente nel 2011. Nella stessa giornata a guidare i ragazzi tra fumetto e animazione sarà Alessandro Rak, autore e regista napoletano. L’Arte della Felicità è il suo primo lungometraggio animato, da cui è stato tratto l’omonimo fumetto (la prefazione dell’albo è curata da Roberto Saviano). Domenica 19 luglio sarà la volta degli youtubersFAVJ -Clapis-Decarli – Zoda, che presenteranno il lungometraggio Game Therapy, in uscita il 22 ottobre nelle sale italiane. Sempre nella giornata di domenica, si resterà a contatto con il web grazie a Ray, la nuova piattaforma dedicata ad un pubblico giovane, collegata alle fiction, alle serie e alle soap opera in onda sulle reti Rai. A presentare il progetto saranno il direttore di RaiFiction, Eleonora Andreatta,Claudio Di Biagio,di Un Posto al Sole, oltre al reporter e autore Valerio Bergesio. Li hanno definiti in tutti i modi, da comici 2.0 a morettiani: lunedì 20 luglioin scena i The Pills, un gruppo di ragazzi ideatori di una sit-com che impazza da tempo su Youtube. A metterla in scena Matteo Corradini, Luigi Di Capua e Luca Vecchi, autori e attori della mini-serie da milioni di click. Martedì 21 luglio si parlerà, invece, di giornalismo con Federico Taddia, conduttore del programma scientifico Nautilus su Rai Scuola e L’altra Europa su Radio 24. Sempre martedì sarà il turno di Luca De Filippo, figlio dell’indimenticabileEduardo, che grazie alla guida del padre, inizia a calcare il palcoscenico ad appena sette anni. Si prosegue mercoledì 22 luglio con la letteratura: Alessandro Baricco condurrà per mano i giurati in un mondo fatto di parole e versi. Lo scrittore, noto ai più per opere come Castelli di Rabbia, Oceano Mare e Novecento, risponderà a domande e curiosità dei giovani. Una lezione tra cinema e teatro verrà condotta, giovedì 23 luglio, da Massimiliano Bruno, sceneggiatore, attore e commediografo. Sul grande schermo fa il suo esordio alla regia nel 2011 con il film Nessuno mi può giudicare. Appuntamento doppio, venerdì 24 luglio: si parte con il regista Duccio Forzano, firma inconfondibile di alcuni dei principali show Rai – da Che Tempo Che Fa a diverse edizioni del Festival di Sanremo – e si prosegue conDaniele Orazi, fondatore di Officine Artistiche srl.Le masterclass targate Giffoni termineranno sabato 25 luglio. Gli ultimi due rendez-vous saranno tenuti dal doppiatore Roberto Pedicini,voce di Jim Carrey inThe Truman Show e da Paolo Apolito, docente di antropologia culturale all’Università Roma Tre e figura di riferimento dell’intellighenziasalernitana.

TRIO MEDUSA LATE SHOW @ GIFFONI

Irriverente e ironico: si presenta così il Trio Medusa Late Show @ Giffoni, la grande novità del Giffoni Film Festival 2015. Un appuntamento fisso che chiude le serate del Festival e che andrà in onda dal 18 agosto in seconda serata su Italia1. Interviste pungenti dei giurati del Festival e del Trio Medusa ai protagonisti del cinema e della musica, divertenti incursioni video nella vita della manifestazione saranno i contenuti di un late show senza regole e mai visto prima. Dal 18 luglio, a partire dalle ore 22.00, Piazza Lumière di Giffoni Valle Piana si trasformerà e diventerà un’arena con due palchi, uno dedicato alla musica e uno alle interviste, legati indissolubilmente da una passerella sospesa. I protagonisti sul palco, accanto agli ospiti, saranno i ragazzi delle giurie che interverranno nelle interviste ai loro idoli con le loro domande acute e autentiche, tratto distintivo della giovane giuria di Giffoni. E come scenografia un megascreen naturale rappresentato dalle montagne che circondano la piazza su cui saranno proiettate immagini della serata e delle 45 edizioni del Festival. Grandi nomi del cinema e della musica arricchiranno il parterre degli ospiti del Trio Medusa Late Show @ Giffoni: da uno dei cantautori più originali della musica italiana Max Pezzali al rapper dominatore delle classifiche Guè Pequeno, daltrio inedito di attori Nicolas Vaporidis, Primo Reggiani, Matteo Branciamore ai comici rivelazione 2.0 The Pills e all’originale duo Fabio De Luigi e Angelo Duro; dalla band fenomeno del momento The Kolors agli interpreti di primissimo piano della nuova commedia italiana Edoardo Leo, Fabio Troiano e Anna Fogliettafino a Nina Zilli e Zero Assoluto oltre al rapper Raige e,tra i più ascoltati in radioin questi giorni, Malika Ayane e Lorenzo Fragola,protagonisti all’ultimo Festival di Sanremo. Un grande spettacolo dal vivo sarà così protagonista assoluto delle serate dell’edizione 45 di Giffoni Experience, tra brillanti talk show, momenti di puro divertimento e performance di musica uniche che comprenderanno anche un contest di band campane. L’irriverente show sarà trasmesso dal 18 agosto su Italia1, in 6 appuntamenti in seconda serata.

GIFFONI MUSIC CONCEPT

Èufficiale la lista delle formazioni selezionate che si esibiranno in concerto, in Piazza Lumière,il 24 e 25 luglio (ore 22), nell’ambito dello spin-off musicale del Giffoni Film Festival. Dal synth pop alla new wave, passando per l’hip hop e per il folk d’autore, le band che solcheranno il palco sono: gli Psychopatic Romantics (Caserta/Benevento), gli Sha’dong (Caserta), I Nibiru Prj22 (Salerno), i Blindur(Napoli), The Smash (Salerno), i Resurrextion (Napoli), The Citizen (Salerno), I Lef (Salerno).

 

GIFFONI INNOVATION HUB

Giffoni Innovation Hub organizzerà, in collaborazione con partner italiani e internazionali, una serie di attività incentrate sui temi del digitale, dell’interattività e del multimediale. Ampio spazio sarà dato a startup e progetti di innovazione tecnologica e a laboratori dedicati alla digital education e al digital learning che saranno aperti al pubblico, alle famiglie e ai giovani.

 

GIFFONI STREET FEST: ARTE, TEATRO, EXTRA. 200 SPETTACOLI IN GIRO PER IL PAESE

15location sparse per la cittadina picentina, oltre 30 compagnie provenienti daItalia e Francia, un cartellone composto da 200 spettacolitra teatro, narrazioni,ludobus, truccabimbi, dog show, artisti di strada, animazioni, giochi, laboratori digiocoleria, di riciclo, di scienze e, inoltre, tante attività per i genitori, laboratori didegustazione, visite nelle location dei picentini, beauty blogger tanto altro.

È il ricco programma del Giffoni Street Fest, ovvero il Giffoni Experience cheabbraccia la sua città e coinvolge tutta Giffoni Valle Piana, allietando grandi epiccini.

GIFFONI DOHA YOUTH MEDIA SUMMIT – PLANET Y

Il Giffoni Experience in collaborazione con il Doha Film Institute organizza il GDYM Summit che si terrà dal 21 al 24 luglio e sarà l’occasione per il lancio ufficiale di Planet – Y, il nuovonetwork internazionale dedicato ai giovani e coordinato dal GEX e dal DFI. L’evento si terrà nel corso di 4 giornate e riunirà circa 20 delegati internazionali, rappresentanti di festival del cinema dedicati ai ragazzi, agenzie cinematografiche e organizzazioni creative che saranno a Giffoni per discutere dell’importanza della costituzione di un network internazionale e della possibilità di future collaborazioni e partnership con la guida di alcuni esperti di progetti della comunità europea che avranno il compito di illustrare ai partecipanti le possibilità di eventuali cooperazioni con l’ausilio dei fondi della comunità europea.

GIFFONI E AURA: ANTEPRIMA DELLA 45^ EDIZIONE ALL’OSPEDALE PEDIATRICO BAMBINO GESÙ DI ROMA

Anteprima ufficiale della 45a edizione del GFF con Aura, espressione sociale del Festival, martedì 14 luglio (11.30)all’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma. Ancora una volta il Giffoni Experience e Aura scelgono un luogo simbolo di speranza per inaugurare questa nuova ed emozionante edizione del Festival.  Nella sede di San Paolo, ad accogliere la Presidente di Aura, Alfonsina Novellino, il Direttore del Giffoni Experience, Claudio Gubitosi e il presidente del GFF, Pietro Rinaldi, saranno Mariella Enoc, Direttore Generale del Bambino Gesù, Massimiliano Raponi, Direttore Sanitario, Federico Vigevano, Responsabile Neurologia. Ospite d’onore Tonino Pinto, giornalista Rai. Animazione per tutti i bambini con il meraviglioso mondo delle bolle di sapone, a cura di Pastrocchio Lab e i giocolieri, i clown e la balloon art con Nientedimeno sas. Grande attesa anche per un artista a sorpresa. Contemporaneamente, nella sede del Gianicolo, i piccoli pazienti potranno assistere alla proiezione del film Disney Big Hero 6. Un legame ormai consolidato quello tra l’Ospedale Pediatrico di Roma ed il GFF. Anche quest’anno, non solo verrà assegnato il “Premio Ospedale Bambino Gesù” a uno dei film in concorso, ma durante tutta la manifestazione un gruppo di pazienti dell’Ospedale farà parte della giuria e potrà vivere così in prima persona l’experience del GFF. Uno degli eventi più attesi di questa edizione del GFF è l’Asta di Beneficenza fortemente voluta da Giffoni Experience, Associazione Aura e Genea Antichità che si terrà domenica 19 luglio, alle ore 18.30, nella Cappella Andria (Giardino degli Aranci – Giffoni Valle Piana). Saranno messi all’asta oggetti di antiquariato e l’utile ricavato sarà devoluto a Medici Senza Frontiere. Presenta la serata il giornalista RAI, Tonino Pinto; Banditore Generoso Andria, Presidente Onorario del Giffoni Experience. Il 24 luglio, invece, al Convento di San Francesco, si terrà la serata di gala con lo spettacolo L’oro di Murolo, scritto e diretto da Enzo Decaro, con Angelica Sepe ed Enzo Decaro.  L’Oro di Muroloè innanzitutto un omaggio garbato (e talvolta prezioso) a un artista prezioso e uomo garbato: Roberto Murolo. Grazie ad Aura, inoltre, potranno essere presenti al Giffoni anche una delegazione di giurati iracheni che, almeno per qualche giorno, lasceranno scenari di fame, guerra e dolore. Durante tutto il periodo del Festival, inoltre, Aura sarà impegnata in uno sportello di ascolto per quelle che sono le più delicate problematiche giovanili con personale qualificato e in una giornata dedicata ai ragazzi autistici provenienti da Salerno. Anche venti giovani pazienti dell’Ospedale Santobono di Napoli saranno presenti al Festival grazie alla sensibilità dimostrata dalla presidente di Aura,Alfonsina Novellino, la quale, tra le altre cose, riveste anche il ruolo di responsabile delle pubbliche relazioni per tutti gli ospiti nazionali ed internazionali presenti al Festival. E ancora, una collaborazione con l’Ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona e i pazienti ricoverati nel Reparto di Radioterapia, alcune interessanti giornate di approfondimento sull’epilessia e un incontro con il prof. Francesco Orio che affronterà con i giurati temi delicati quali le malattie della tiroide, i disordini causati dalla pubertà femminile, il diabete come malattia sociale. In prima linea per ogni emergenza sanitaria ci sarà Soccorso Amico. Ai sanitari coordinati dal dott. Pippo Satriano, si aggiungeranno, per tutta la durata del Festival, anche venticinque medici che collaborano da anni con Aura.

GIFFONI IN TV E IN RADIO

Si conferma la massiccia presenza del Festival in tv. In prima fila Mediaset, che offre la più imponente produzione televisiva mai realizzata per un evento culturale. Torna su Canale 5 la rassegna Ragazzi al Cinema, con il meglio dei film presentati in concorso in onda per 45 giorni consecutivi. In diverse fasce orarie, a partire da venerdì 17, Italia1 e Canale 5 realizzeranno vari servizi di approfondimento e speciali, mentre per l’informazione scendono in campo con dirette e news TgCom 24, Studio Aperto, Tg4 e Tg5. Previste su Iris finestre quotidiane in diretta dalla Cittadella, cui si aggiungono speciali di chiusura in onda domenica 26 e lunedì 27 luglio. Rete 4 sarà, inoltre, presente a Giffoni domenica 19 luglio con l’ormai tradizionale messa in diretta; domenica 26 la celebrazione sarà trasmessa live dal comune di Olevano sul Tusciano, altro centro dei Picentini.

Fitta la copertura informativa garantita dalla Rai, con Rai News e le tre testate nazionali: dirette dedicate su Tg3 Campania e due speciali di 20′ in onda su Rai Gulp, canale dedicato ai più piccoli, in onda domenica 19 e domenica 26 luglio. Non manca all’appello neanche Sky, con finestre in onda tutti i giorni sui canali Sky Cinema, news live su Sky Tg24e uno speciale di chiusura in onda domenica 26 luglio.

Chi non potrà vivere di persona l’indimenticabile esperienza del Festival non disperi: anche quest’anno c’è il Gex live, il canale in streaming web che con i dodici milioni di contatti registrati lo scorso anni è diventato un caso unico in Italia. Novità di quest’anno il live streaming da mini-cam e smartphone, un modo immediato per portare gli spettatori ovunque e trasformare i giurati in inviati speciali.

Giffoni sarà in diretta anche sulle frequenze di LiRa Tv dalle 14.00 alle 19.00 con interviste esclusive e il live del Blue Carpet.

La grande novità dell’edizione 2015 è Radio Giffoni, on air dal 15 al 26 luglio sulle frequenze di Radio Flash, FM 93.800 e in streaming, con un palinsesto di rubriche e collegamenti live per sentire tutta l’emozione del Festival, con ospiti, interviste, informazioni.





Informazioni sull'autore

- Raffaele Cecoro ([email protected]) Casertano, laureato in giurisprudenza con una forte passione per la scrittura e per la letteratura. Da qualche mese ha cominciato la stesura del suo primo romanzo e nel tempo libero redige un blog letterario multitematico, il suo stile è un ibrido di humor e serietà.