UN GIORNO AL MUSEO|GNAM di Roma, uno scrigno di modernità nella città eterna - Scrigno Magazine


Pubblicato: Gio, 8 Gen , 2015

UN GIORNO AL MUSEO|GNAM di Roma, uno scrigno di modernità nella città eterna

Un patrimonio artistico innovativo che dai primi del novecento arriva fino ai nostri giorni, un museo che è un vero e proprio inno ai sensi.

wpid-20150106_102348.jpg

Come suggeritoci da alcuni di voi siamo stati alla GNAM di Roma, acronimo che sta per Galleria di arte moderna e contemporanea. Il complesso museale sorge a pochi passi dalla fantastica Villa Borghese sul viale delle Belle Arti.

A caldo viene subito da scrivere che è stato un percorso di vita emozionante, uno spazio espositivo giovane e dinamico nel quale si passano anche quattro ore dimenticando le proprie gambe. La struttura (enorme) rassomiglia a un grande tempio greco-romano e fa da contrasto alle opere che custodisce, un bel gioco di sensazioni tra antichità e modernità che diverte senza stonare.

Le opere in catalogo sono tantissime: dipinti per la maggiore ma anche statue e installazioni. Alla Gnam si trova di tutto dall’impressionismo (Fine ‘800- Inizio 900 con  Monet, Cezanne e Degas tra i tanti), per poi passare a Klimt e ad una selezione eccezionale di artisti del nostro paese: La crocifissione di Guttuso, un nudo di Modigliani, i ritratti impressionanti di Balla e i fantastici colori di Boccioni, l’Ettore e Andromaca di De Chirico ma questi sono solo quelli che ci hanno impressionato maggiormente.

Entrando nel museo si ha la sensazione di uno spazio indefinito e ricco di bellezza, ma camminando tra i saloni si giunge anche alla consapevolezza che nel nostro paese c’è del disinteresse per l’arte moderna. In un museo del genere non ci si aspettano così pochi visitatori il giorno dell’Epifania per un motivo semplice la GNAM racchiude opere di valore inestimabile di artisti cardine della storia dell’arte italiana ed europea (Mirò, Kandinsky, Fontana). Anche il succitato edificio, creato per l’esposizione universale del 1911, narra un pezzo di storia. Un museo meraviglioso da non perdere, purtroppo trascurato dai classici circuiti turistici della capitale, non dimentichiamo che la storia passa anche dalla modernità.

 Il museo è aperto da martedì a domenica ore 8.30 – 19.30; lunedì chiuso. Chiusura festiva: 1 gennaio, 1 maggio e 25 dicembre. I prezzi sono accessibili intero:  € 13,00, ridotto: € 10,50 riservato ai cittadini dell’Unione Europea di età compresa tra i 18 e 25 anni e ai docenti delle scuole statali dell’Unione Europea, i minori di 18 anni hanno l’ingresso gratuito.

Per maggiori info: http://www.gnam.beniculturali.it/

 





Informazioni sull'autore

- Raffaele Cecoro ([email protected]) Casertano, laureato in giurisprudenza con una forte passione per la scrittura e per la letteratura. Da qualche mese ha cominciato la stesura del suo primo romanzo e nel tempo libero redige un blog letterario multitematico, il suo stile è un ibrido di humor e serietà.