Una lettera ad una persona speciale… - Scrigno Magazine


Pubblicato: Gio, 26 Mag , 2011

Una lettera ad una persona speciale…

Ci sembrava doveroso premiare una nostra autrice pubblicando questa sua bellissima dedica ad una persona cara che non c’è più, e in qualche modo, a tutti coloro che hanno perso qualcuno…


Ciao nonna,

oggi sono abbastanza malinconica e ho deciso di scriverti.

Ho guardato le nostre foto, e ancora mi scappa una lacrima quando vedo il tuo viso…

Sono passati anni ormai da quando ci hai abbandonati, ma non riesco ancora ad accettare questo vuoto enorme che hai lasciato.

In questo periodo come tu saprai sono un po’ strana, vorrei averti qui al mio fianco per potermi stringere a te come quando ero una piccola bimba.

Sono tante le cose che mi turbano: mi sto rendendo conto che le amicizie sincere sono veramente poche, e in verità oltre ad essere stata delusa da alcune persone provo anche uno schifo nei miei confronti per non essere mai riuscita a capire che alcune persone si fingevano amiche solo per raggiungere altri scopi…

La scuola mi devasta e quest’anno ho la maturità, manca un mese e sono preoccupatissima, come se nella scuola ci fosse una bomba pronta a scoppiare.

Sto crescendo nonna, ma ancora oggi sono la tua piccola, un po’ pazza, con una voglia di vivere enorme, con la paura di rimanere sola o di sbagliare e con la voglia di riaverti al mio fianco, proprio come i primi giorni dopo la tua scomparsa…

Sto ripensando a quest anno nonna, ho commesso tanti errori e forse sto continuando a commetterli. La mia preoccupazione? quella di deludere anche te, che per me sei tutto, perchè so che sarebbe come un colpo al cuore!

Nonna, tra qualche mese avrò 18 anni… e tu non sarai fisicamente con me… questo mi tormenta sai? Ti vorrei qui… insieme a me… in questa tappa importante della mia vita, come ti avrei voluta il giorno in cui sono diventata donna da bambina che ero, oppure al mio esame di 3° media… mi manca averti qui vicina a me, vedere quel tuo dolce sorriso e sentire la tua voce, che mi trasmetteva tranquillità e protezione… NONNA MI MANCHI!!! Quello che più mi fa star male è che col passare degli anni i ricordi sbiadiscono sempre di più, il tuo volto è sfocato nella mia mente e ho solo poche foto per ricordare quei momenti in cui io ero al tuo fianco felice e ingenua, illudendomi di poter condividere il cammino dell’età con te; pensavo che tu mi avresti accompagnata fino alla maturità, che avresti visto i miei figli nascere, ma poi è arrivato quel giorno, il giorno in cui mi hanno detto “Nonna non c’è più”…

e in un istante il mondo mi è caduto addosso, in un istante tutto quello che avevo sempre sognato svanì e quel giorno ho pensato, ho deciso! “Nonna non potrà vedere i miei figli nascere? Mia figlia la chiamerò come lei!”. Ero una bambina, ma questa cosa la porto dietro ancora adesso, mia figlia avrà il tuo nome e sarà una persona stupenda, come te! Sembro ancora una bimba a parlare così, ma sto malissimo tuttora… sono passati quasi 12 anni, ma tutto ciò è ancora vivo in me, non si può dimenticare un dolore così grande! Nessuno potrà mai colmare l’enorme vuoto che hai lasciato tu, è impossibile non pensarci… forse solo ora mi sto abituando un pochino alla tua assenza, ma fa male cercarti e non trovarti… è difficile stare bene notando che tutto è cambiato da quando tu sei andata via!

Ti Amo Nonna!

Cristianna Luciano





Informazioni sull'autore

- Nato a Castellammare di Stabia, fin da bambino coltiva la sua passione per la letteratura, leggendo di tutto. Studente di scienze della comunicazione, adora la musica, in particolare il rock dei Nirvana