Round Robin: "I soldi sporchi della cooperazione internazionale" - Scrigno Magazine


Pubblicato: mer, 25 Feb , 2015

Round Robin: “I soldi sporchi della cooperazione internazionale”

L’editore romano porta a fumetti la più grande operazione di riciclaggio di denaro mai portata a termine e misteriosamente passata sotto silenzio: risorse destinate al popolo nigeriano sottratte impunemente, con la complicità di fondi privati, istituzioni europee, cooperazione internazionale e faccendieri senza scrupoli.

SOLDISPORCHI-ROUNDROBIN

Due i protagonisti di questa storia, esattamente agli antipodi: James Ibori, governatore dello stato del Delta della Nigeria, e Dotun Oloko, cittadino nigeriano. Oloko che, venuto a conoscenza della frode, prova a denunciare i fatti, senza ottenere risposte, alle stesse istituzioni che vi erano coinvolte, dal ministero della Cooperazione del Regno Unito alla Banca europea per gli investimenti. Ibori che verrà condannato da un tribunale di Londra per truffa e riciclaggio di denaro, compiuto tramite compagnie registrate in paradisi fiscali, con la complicità della cooperazione internazionale. Milioni di dollari dei contribuenti europei che sono così finiti nella mani sbagliate.

[amazon asin=B00TQOT4UI&template=iframe image]

L’associazione Re:Common racconta la loro storia, nella graphic novel Soldi sporchi (Corruzione, riciclaggio e abuso di potere tra Europa e Delta del Niger), edita da Round Robin editrice, con i disegni di Claudia Giuliani. Re:Common conduce campagne pubbliche per fermare l’espansione dei mercati nell’ambito della natura, i soprusi della multinazionali e per sostenere la promozione dei beni comuni in solidarietà con le comunità e i movimenti sociali in Italia e nel resto del mondo. Il libro sarà disponibile dal 6 Marzo 2015.

Il BOOKTRAILER





Informazioni sull'autore

- Raffaele Cecoro ([email protected]) Casertano, studente di giurisprudenza con una forte passione per la scrittura e per la letteratura. Da qualche mese ha cominciato la stesura del suo primo romanzo e nel tempo libero redige un blog letterario multitematico, il suo stile è un ibrido di humor e serietà.